Scarpette rosse

Vorrei battere tre volte i tacchi delle mie scarpette rosse e per incanto dare alle emozioni un colore. Così, con l’arcobaleno nel cuore sarebbe piu’ facile e bello cercarci e il mondo sarebbe come un foglio bianco sotto una pioggia di gocce colorate in attesa di un immediato prodigio e nulla, sarebbe piu’ uguale a se stesso…

Il mio grido di battaglia

Esorto la meraviglia del bimbo che sa scoprire nelle pozzanghere magici scenari da fiaba, Rivendico giornate dai pensieri facili in cui mente e cuore stanno come foglie alla brezza del vento e Combatto per le pieghe che spuntano sul mio viso quando sorrido soddisfatta a me stessa.